Zeta Concept | Arredare con verde, blu o giallo: tanti suggerimenti e idee per abbinarli
22776
post-template-default,single,single-post,postid-22776,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,popup-menu-fade,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive
 

Arredare con verde, blu o giallo: tanti suggerimenti e idee per abbinarli

Arredare con verde, blu o giallo: tanti suggerimenti e idee per abbinarli

Se vogliamo arredare la nostra casa utilizzando colori meno comuni, come evitare l’effetto cartoon o (peggio) pacchiano? Come far risaltare le diverse tonalità negli spazi della nostra casa? Vediamo insieme alcuni esempi, con verde lime, blu e giallo.

Verde lime

La nostra proposta in verde lime, anche per la zona notte

Le tonalità del verde più acceso, come lime o mela, sono molto originali ma, ad un primo impatto, possono spaventare. Ecco qualche consiglio pratico.

  • Colori per abbinare: sono ideali il bianco, il grigio, il tortora. Per le camerette dei bambini (o meglio bambine) si può accostare il tutto ad un rosa tenue o a un giallo, sempre non acceso perché l’effetto finale non risulti fluo disturbando la vista. Per dare un tocco country, infine, sono perfetti l’ocra e il terra di Siena.
  • Se amate il legno niente paura: un verde acceso come questo si sposa bene con il rovere, il wengè e il pino.
  • I più audaci potranno osare questo colore non solo nei complementi d’arredo (qui un modo per abbinare un divano verde) ma anche nel mobilio, della cucina e persino del bagno.

 

Blu

Blu sì, ma non solo per i bagni.

Nella foto, una delle nostre proposte per una camera in tonalità blu: per non eccedere togliendo luminosità abbiamo scelto di circondare il letto con elementi, luci e tendaggi chiari.

  • Va da sé: è il colore ideale per il bagno. Ma come tenersi lontani dalle classiche conchiglie e onde del mare? Pensate ad atmosfere arabeggianti e abbinate un blu acceso all’oro e al magenta.
  • Blu è spesso associato a mare, ma può diventare molto altro, specie per i bambini: pianeti, draghi e fate saranno apprezzati.
  • Le tonalità più scure di blu regalano una grande eleganza agli ambienti, e possono essere declinate in fiori e greche – ad esempio in camera da letto o nel salotto.

 

Giallo

Esempi di complementi arredo in giallo. Credits: Voglia Casa

 

Si può utilizzare in cucina, dove regala un tocco di sole e di calore, ma anche negli altri ambienti, a seconda che si desideri una sfumatura acida, aranciata oppure tendente all’ocra e al beige. Per non sbagliare, ecco qualche piccolo consiglio utile:

  • Con le tonalità più accese di giallo, sono ottimi gli accostamenti a grigi, bianchi e neri, specie per un arredamento urban. Se preferite, invece, ambienti più romantici, il giallo tenue si abbina bene ai lilla o ai verdi chiari.
  • Se alle pareti è un grande classico, declinato in divani e complementi d’arredo è di carattere.
  • Per la cameretta dei bambini, potete osare abbinamenti con viola, blu oppure rosa.

 

Consigli Zetaconcept #5: quando si ha a che fare con colori accesi, la parola d’ordine è dosare con moderazione per evitare eccessi.

 

Potete visionare di persona molti altri esempi di arredamenti già realizzati da Zetaconcept, nel nostro store di Via Monginevro 284 a Torino: venite a trovarci!